Wednesday, 9 September 2009

Romanticismo impressionista - Marisa Moscheni ritratta da Gianni Tedeschi


Questa tempera fu dipinta da Tedeschi nel 1964, quando ritrasse la giovane moglie Marisa.
Questo é uno di quei quadri che Gianni non venderebbe mai.

Nella foto: "Marisa" di Gianni Tedeschi - anno 1964

9 comments:

Carla said...

grande Laura!!!

Laura Atelier Vienna said...

:-) il merito in questo caso non é mio :-)

ti abbraccio Carla e grazie mille!

luigi said...

Osservo i due ritratti vicini: due mondi lontanissimi ma la vita è piena in entrambi e l'amore pure.

Laura Atelier Vienna said...

Due generi diversi é vero Luigi, uno impressionista e l'altro espressionista, ma come é successo all'epoca della nasciata di queste due correnti é tutta un evoluzione, una conseguenza, senza l'una l'altra non poteva essere,
non dimenticare che mio papá é stato il mio primo egrande maestro!

Grazie Luigi é sempre un piacere vedere che passi di qui

Caio Fernandes said...

belissima dipinta
Laura tu gosto para arte es fascinante !!

luigi said...

Lo so, lo so, anche quando i figli contestano i padri servono a qualcosa... di positivo, almeno spero! Ciao.

mario said...

E si vede! che il papà è stato il tuo primo grande maestro! Nei tuoi autoritratti si intravvede l'influenza, ma hai saputo elaborare il suo insegnamento in un linguaggio profondo e originale.

Laura Atelier Vienna said...

@ Ciao Caio

@ Luigi :-)))

Laura Atelier Vienna said...

Mario ti ringrazio di cuore