Monday, 31 May 2010

The things that belong to us define us - Le cose che ci appartengono ci definiscono

I would ask you to remember your objects of daily use, who have become memory in your hands.
I hope this post was filled with memories, becoming a small and humble contemporary museum with our objects and memories.
Behind everything it's somethings that remember us one age of life, childhood, youth, maturity.

A famous and wise graphic designer, I can not remember his name, said:
"You know where is the missing half of the wooden spoon? We have it eaten, slowly, every day, with the soup.

The objects dear for us, freed from market assessment, they get ourselves, they choose and define us.


- Vi chiedo di ricordarmi i vostri oggetti di impiego quotidiano,
prodotti diventati arte e memoria nelle vostre mani.
Spero che questo post si riempa di ricordi e di immagini, diventando un piccolo e umile museo contemporaneo delle nostre giornate.
Bellezza e ricordo.
Dietro ogni cosa si individua un etá della vita, infanzia, giovinezza, maturitá.
L'amore dell'artigiano, o del desiner industriale, nel produrre merci é riconosciuto dalla gente, che a sua volta le consuma con affetto.

Un famoso e saggio grafico di cui non ricordo il nome diceva:
"Sapete dov'é finita la metá mancante del cucchiaio di legno? Ce la siamo mangiata, piano piano, ogni giorno, con la zuppa.

Gli oggetti cari, liberati, dalla valutazione del mercato, diventano noi, li scegliamo e ci definiscono.
per chi avesse la cantina degli affetti da "svuotare" l'appuntamento é qui.
Scrivete! -

38 comments:

Apprendista Nocchiero said...

Quale altro strumento potrei lasciarti, se non questo...?

http://www.studiopostura.it/wp-content/uploads/amico-di-penna.jpg

Un saluto

nouvelles couleurs - vienna atelier said...

Apprendista Nocchiero

wow Nocchiero! Penna e calamaio bellissima foto grazieeeee

William Michaelian said...

A simple yes to this post. I feel the same way. Thank you, Laura.

nouvelles couleurs - vienna atelier said...

William Michaelian

:-) thank you William ...

Caio Fernandes said...

this is beautiful ! so correct .
i think that a studio has many objects that makes a painter be able to see his own personality there .

nouvelles couleurs - vienna atelier said...

Caio Fernandes

Hi Caio!
Yes you are right, it would be nice to see your studio!

Tito said...

Bella idea Laura, è vero ci sono oggetti che hanno "segnato" la nostra vita. Per quanto mi riguarda ho un cassetto
"personale" dove tengo alcuni oggetti che ho usato tanto tempo fa ed altri che appartenevano a mio padre e ai quali sono molto affezionato. Un vecchio regolo calcolatore, un righello triangolare a 6 scale, la mia prima macchina fotografica, un coltello da cacciatore con il manico di corno, il tagliacarte che mio padre usava per aprire le pagine dei libri, etc. etc.
Piccole cose, che hanno valore solo per quello che sono state e che oggi fanno ricordare. Un abbraccio.

Crissant said...

A wonderful true. Poetic as life and art can be.

Kisses, hermosa!

Roberto said...

Estoy de acuerdo en todo, tengo montones de objetos que guardo no sé por qué, y el día que hago limpieza los vuelvo a guardar.
Soy un juntador de recuerdos.

CLEIDSON said...

oi laura sou eu o cleidson tudo bem espero que sim um abraço

nouvelles couleurs - vienna atelier said...

Tito

:-) mi viene da dire che certi oggetti hanno talmente tanto significato che prendono come un anima!

Ti ringrazio di cuore per il tuo bel commento

nouvelles couleurs - vienna atelier said...

Crissant

gracias cara amiga :-)

nouvelles couleurs - vienna atelier said...

Roberto

hhahahahaha Roberto yo tambien

nouvelles couleurs - vienna atelier said...

CLEIDSON

ola querido amigo, sim tudo bem obrigado

Olivia said...

È vera Laura.
Certi oggetti chiudono una parte della nostra personalità. Degli oggetti che si ama o usuale che fanno parte di noi e noi definiscono.
Del resto, quando si parla facendo dei gesti, imitiamo l'utilizzazione di certi oggetti talvolta. È la prova che possono essere un mezzo di espressione personale! Grazie per questa eccellente pensiero Laura!!!

Lozzano said...

Querida Laura. Me identifico en esto contigo.
Un beso.

Rachel said...

Liebe Laura,

du stehst mit beiden Beinen total im Leben, deine Aussage gefällt mir sehr...

herzlichst, Rachel

CLEIDSON said...

obrigado amiga pelo seu comentario amiga seu trabalho são lindo tambem to me inspirando no seu trabalho ok

Manon Doyle said...

Awe.... I loved this post!! The picture and your words are so perfect!!

Denise Scaramai said...

Sì Laura, molto ben ricordato e onorato. Tanti oggetti che sono con noi nella routine quotidiana ... in studio e cucina ... sempre questi strumenti preferiti e senza di loro non ci creazioni.
caro bacione!

Anonymous said...

Ancor più, cara Laura, se sono appartenute ad altri prima di noi !

Pino

PAMO said...

So true! And your palette knife has a glorious history!

carlos diez said...

Tienes toda la razón, siempre tenemos objetos que nos recuerdan tiempos pasados de los que no queremos olvidarnos. Ciao.

Poetic Artist said...

So very true. I really never thought of it that way.
Thank you.
Katelen

Bob West said...

I hope you enjoy my blog as much as I have yours. Great insights! I am now a follower
God Bless, Bob
http://westbob.blogspot.com/2010/05/god-vs-science.html

nouvelles couleurs - vienna atelier said...

Olivia

È vero Olivia, hai ragione anche gesticolando usiamo mentalmente gli oggetti ...

grazie a te del tuo commento

nouvelles couleurs - vienna atelier said...

Lozzano

:-) gracias a vos!

nouvelles couleurs - vienna atelier said...

Rachel

Danke dir lieber Rachel :-)

nouvelles couleurs - vienna atelier said...

CLEIDSON

as coisas que você diz me faz muito feliz, obrigado

nouvelles couleurs - vienna atelier said...

Manon Doyle

thank you my dear Manon

nouvelles couleurs - vienna atelier said...

Denise Scaramai

grazie Denise, hai proprio ragione, un bacione!

nouvelles couleurs - vienna atelier said...

Pino

:-) ciao Pino! Carissimo amico, hai proprio ragione, gli oggetti in nostro possesso che prima sono appartenuti ad altri assumono un valore ancora piú speciale perché ci stimolano anche la fantasia e la voglia di conoscere

grazie Pino per il tuo intervento che mi ha fatto davvero tanto piacere

alla prossima

nouvelles couleurs - vienna atelier said...

PAMO

... yes, my palette knife is 60 years old, I have had it from my father that is a painter too :-)

thank you!

nouvelles couleurs - vienna atelier said...

carlos diez

si carlo tienes razón, es difícil tener objetos que nos recuerdan las cosas malas... tiene completamente razon

y así, en nuestra cabeza tambien, el cerebro trata de olvidar las cosas malas más rápidamente que las cosas buena...

nouvelles couleurs - vienna atelier said...

Poetic Artist

:-) thank you, that I'm happy that you agree to me

nouvelles couleurs - vienna atelier said...

Bob West

thank you Bob :-) see you

Dav said...

Muy cierto amiga, yo tengo una caja repleta de recuerdos de toda una vida, siempre es algo entrañable aunque a veces te entre la melancolía
Saludos Laura

Luis Baptista said...

Marvellous thought.
A big hug from The Nail.