Tuesday, 14 July 2009

Il mio angolo colorato - Seguendo la grande passione di Monet











... Il mio angolo colorato... sono orgogliosa di farvelo vedere!
Se ingrandite la foto si vedono meglio.


"Nel 1890 Monet comprò una casa a Giverny, in cui soggiornò sino alla morte nel 1926. A Giverny sbocciò la sua seconda grande passione, quella per il suo giardino, un parco di oltre un ettaro. Negli ultimi decenni della sua vita, il pittore senescente dovette alla cangiante apparenza del suo giardino, elaborata ad arte, i soggetti primordiali e più importanti delle sue tele. Si allontanava solo di rado da Giverny, preferiva ricevervi gli amici. Era completamente assorbito dalle cure del giardino e dalla pittura. Dopo averlo incontrato, un giornalista riportò che Monet dedicava assai più attenzione allo studio di cataloghi e liste di prezzi di piante e fiori che non alla lettura di articoli di pittura. Scambiava semi e discuteva di questioni di giardinaggio con un critico d´arte. Dava lavoro a sei giardinieri, uno dei quali esclusivamente addetto al giardino acquatico con le ninfee. Una via che costeggiava la sua proprietà era fonte costante di irritazione: la polvere si depositava sulla vegetazione del giardino e occorreva rimuoverla quotidianamente. Monet si impose presso il comune per far asfaltare la strada e pagò la metà dei
costi".

14 comments:

mario said...

Ma complimenti Laura!! Un'estate fiorita, un giardino bellissimo, se ci aggiungi una piscinetta puoi "allevare" anche le ninfee, Ciao Laura!!

Laura Atelier Vienna said...

he he he he Mario, sarebbe un idea...

la cosa piú bella é sedermi alla sera prima che faccia buio e sentire il profumo della lavanda del timo e dei fiori... mi sembra di essere ad Asiago nelle sere d'estate, solo piú caldo

luigi said...

E così oltre le petunie ami e coltivi un bel po' di fiori. Il tuo angolo, lo definisci, che ti accoglie restituendoti amore e che ti dona la libertà di percepirti altrove... Questa meravigliosa continuità dell'essere è un tesoro cui è sempre possibile attingere. Quando mi collego a certe sensazioni sento che la vita è ancora lì che 'chiama'.

Dazpo said...

OoOoO,
i giardini pensili di Semiramis :-)

Carla said...

ma che stupendi colori naturali...Lauretta...stupendo angolo!
ciaooo e nuona estate
Carla

Art Project said...

che belloooooo giardino!!!! non potrai altro ch'essere orgogliosa

Laura Atelier Vienna said...

Luigi hai detto delle cose belle e dal cuore

grazie

Laura Atelier Vienna said...

@ Carla grazie mille e buona estate anche a te!
ps: sapevo che ti sarebbero piaciuti i fiori :-)

@ Dazpo haloa, ja giardini pensili!

@ Noemi graciassss

Cesc Ginesta said...

Laura,

Sono felice di andare oltre tutti i vostri lavori. Espectcular sei veramente, e sono anche molto onorato che avete visitato il mio sito web.

Anche in questo caso vedere tutto il vostro lavoro quando mi sento stanco e depresso, perché l'applicazione del colore cromatica che sta facendo meravigliosa e rilassante ...... stimolare .....

Sono lieto di trovare questa pagina!

Congratulazioni, ARTISTA!


Cesc

Laura Atelier Vienna said...

Cesc Ginesta gracias!! de corazon

Grissino said...

Bellissimo. Un bravo anche a Monet che probabilmente con la vecchiaia si é di nuovo riavvicinato alla natura. Non é che aveva anche un cane? :-P Tu le piante le hai. Ora puo predere una bella dalmata anche tu, no?
:-P

Laura Atelier Vienna said...

ciao griss :-)
un cane sarebbe bellissimo ma troppo impegnativo per me che viaggio parecchio...

Tito said...

Oltre che bravissima pittrice sei anche un ottima coltivatrive di fiori!! E che belli che sono!! Brava Laura!

Laura Atelier Vienna said...

:-) grazie Tito!