Saturday, 4 April 2009

Vienna le usanze genuine, i mercatini pasquali - Wiener Ostermärkte




A Vienna suggestivi sono i mercatini pasquali.
A partire da due settimane prima della pasqua, montagne di uova si incontarno per le vie del centro e non solo.
Infatti i mercatini sono situati in posti storici come Schönbrunn, il Freyung ecc.
L'evento si ripete tutti gli anni.
È un' usanza tipica che ha origine nei paesi dell'Est dove a Pasqua si è soliti consumare uova vere.
L'usanza vuole che ci sia un alberello pasquale, questo si fa con i rami degli alberi che in questa stagione sono pieni di gemme, li si trova ad ogni angolo, anche al supermercato, da comprare in fasci da circa 10 rmoscelli. Questi rami vengono messi in un vaso e a loro volta vengono decorati con le famose uova colorate e dipinte a mano.
L'effetto è bello, fresco e da l'idea di una cosa viva.
Un' altra usanza é per i piú piccoli, che cercano le uova sode e colorate nascoste dall' "Osterhase" il conigletto pasquale, negli angoli del giardino o in casa, questo è un gioco che a me è sempre piaciuto osservare, vedere l'emozione dei bambini quando trovano le uova, le mettono in tasca e continuano la ricerca, chiedendo alla mamma dove il coniglietto possa essere andato a nscondersi...
Ricordo che quest' usanza, già dalla prima volta che ho avuto l'occasione di assistervi, mi ha in un certo senso commosso. È una cosa vera, le uova si comprano si fanno sode, costa molto poco farle e i bambini hanno bisogno di questo, di cose semplici... non di manovre economiche dove chi ha la sorpresa più bella è il più bravo, le uova sode sono uguali sia nelle famiglie ricche che in quelle meno fortunate, quindi viene premiata la bravura e la fantasia di chi riesce a trovarne di più, i bimbi partono alla ricerca in maniera uguale. Questo mi piace.

Le uova per gli alberi pasquali invece sono carissime e non si possono mangiare perchè sono state svuotate del loro contenuto. Sono tutte dipinte a mano e si usa comprane una o due all'anno cosí che di anno in anno l'alberello va arricchendosi di uova sempre diverse e colorate.

Una curiosità è che quest'anno l'Austria prevede un consumo di 50 milioni di uova,
la produzione interna riesce a soddisfare solo la metá quindi 25 milioni di uova dovranno venire importati dalla Germania, Olanda e Svezia.

Domani vi porterò a Schönbrunn

Foto di Laura Tedeschi, cliccare per ingrandirle: "Wiener Ostermakt am Freyung" scattate ieri

7 comments:

luigi said...

Grazie Laura per come ci fai ritrovare l'atmosfera festosa della Pasqua. Anche qui da noi si viveva, bambini, una coinvolgente esperienza gioiosa: sui rami d'ulivo, distribuiti in tutte le case, si appendevano bianche colombine e fiocchi colorati per portarli poi in processione e farli benedire la domenica delle Palme. L'Austria ha saputo capire e conservare. Noi ci siamo fatti travolgere da quanto imposto dai forti interessi della 'dottrina' del consumismo.
Un vero peccato!

Laura Atelier Vienna said...

Luigi ciao!
Ricordo anche io i rami di ulivo...
a volte papá, se si trovava a Rapallo, li portava direttamente dalla liguria ad Asiago, ricordo che mia mamma ci teneva in modo particolare ad avere l'ulivo (in questo momento é nata l'ispirazione per il mio prossimo quadro! grazie!), li portavo poi anche alla maestra, ai compagni ...
poi mettevamo i fiocchi...
di solito questo coincideva con l'arrivo del caldo e il mio ricordo dei primi vestitini leggeri era legato alla domenica delle palme...
C'era anche un detto che non ricordo bene, riguardava il clima, se era bello o brutto dipendeva qualcosa...

Qui non si usa l'ulivo... d'altronde i paesi nordici hanno altre tradizioni

ricordare queste piccole emozioni dell'infanzia fa sempre bene

Laura Atelier Vienna said...

Qui si usa molto il coniglietto di cioccolata, dentro comunque non c'é sorpresa.
Questo "Osterhase" coniglietto pasquale, viene fatto anche sotto forma di dolce con farina e uova,
il giorno di pasqua si usa mangiare un tipo di prosciutto cotto che si chiama appunto "Osterschinken"
prosciutto di pasqua si dovrebbe prepararlo in casa ma ora credo quasi tutti lo comprano giá cotto,
a fette con krenn e uova sode.

Sono belle tradizioni

Nei supermercati la grande distribuzione cerca di lanciare l'uovo con la sorpresa, il mercato globale vuole togliere ai paesi le proprie tradizioni facendoli diventare tutti uguali,
ma sinceramente ho visto pochissimi compralo per fortuna!
Il coniglietto invece va alla grande!

Buona giornata Luigi

Domani vi faccio vedere il mercatino di Schönbrunn

mario said...

Laura ci fai assaporare queste belle atmosfere, che affondano le radici nella cultura della gente, e domai con Schombrunn ci farai sognare...

Dazpo said...

Sooo viele Eier, Hilfeee.wer soll das alles essen... :-)
hmm und nach Ostern wird der Rest weggeschmissen, wie die Weihnachtsbaeume :-(

Laura Atelier Vienna said...

per mario:
come mercatino pasquale questo qui del freyung é il piú carino...

Laura Atelier Vienna said...

für dazpo:
nein... die sind nicht zum essen, sind nur um das osternbaum zum schmucken und danach werden die aufgehoben für nächstes jahr